DCIM100GOPROGOPR4410.

A Borgo DiVino, un’ottima annata! Grande successo per la manifestazione, anche sui social

Tantissimi appassionati e turisti a Nemi per festeggiare le eccellenze enologiche italiane. Grande interesse nei confronti della manifestazione anche dal popolo della rete

Grande successo per la seconda edizione di Borgo DiVino, la manifestazione dedicata ai migliori vini italiani, organizzata da CastelliExperience in collaborazione con il Comune di Nemi, con la partecipazione della Delegazione Roma e Castelli Romani della FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori, che ha organizzato degustazioni di vini pregiati con la guida di esperti sommelier.

Moltissimi i vini presenti a Borgo DiVino, tra i quali Barolo, Amarone, Montepulciano, Brunello, Chianti Classico, Franciacorta, Cesanese del Piglio, Frascati Superiore, Prosecco di Valdobbiadene per citarne alcuni, prodotti dalle migliori cantine italiane, da nord a sud, senza dimenticare le isole. Dunque, al fianco di cantine laziali come Colle Picchioni e Casale del Giglio, i visitatori intervenuti a Nemi hanno potuto assaporare i vini di Bertani (Veneto), Ruffino (Toscana), Bersano (Piemonte), Lungarotti (Umbria), Duca Di Salaparuta (Sicilia), e molte altre, per un totale di oltre 30 cantine.

Tra le novità particolarmente apprezzate di quest’anno, oltre alle visite storico archeologiche con il “Gruppo Archeologico Ager Lanuvinus et Nemus Aricinium” (G.A.A.L.N.A.), e il sottofondo jazz offerto dal gruppo “Il SaJoe” feat. Davide Carini, anche l’avvio di una collaborazione con ristoranti e norcinerie di Nemi, con molti dei visitatori che hanno approfittato dell’evento per mangiare qualcosa.

L’edizione 2016 ha ottenuto un buon risultato da un punto di vista social. Nei giorni dell’evento, su Facebook sono state raggiunte le 200.000 visualizzazioni, con oltre 3.000 persone interessante. Molte anche le interazioni durante l’evento di utenti che hanno condiviso la propria esperienza o che hanno seguito da lontano la manifestazione attraverso i post sul social o in live twitting.

Gli organizzatori sono già al lavoro per l’edizione 2017, per un evento sempre più ricco e in crescita continua in termini di contenuti. “Siamo davvero soddisfatti di com’è andata – le parole di Tiziana Micheli, tra gli organizzatori della manifestazione. – L’evento è cresciuto rispetto allo scorso anno e mostra un ottimo potenziale anche per i prossimi anni. Esiste, ed è ampio, un pubblico interessato e attento a questo tipo di eventi e Borgo diVino può diventare un punto di riferimento anche al di là del territorio castellano. Abbiamo già qualche idea per l’edizione 2017. Tra le novità, vorremmo coinvolgere cantine estere e presentare alcune nicchie di mercato, dal biologico al biodinamico”.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *